L’archivio audiovisivo della memoria di Grottaglie si nutre dei documenti, dei disegni, delle foto conservate negli album di famiglia, dei suoni, dei racconti delle persone che lo abitano e frequentano. È così possibile tenere insieme un racconto polifonico sui luoghi della città e sulle sue trasformazioni sociali, culturali e fisiche. In quanto digitale, l’archivio è interattivo, non è mai concluso, ma si arricchisce e non può prescindere da chi lo usa e lo implementa. 

Potrete fare la ricerca per testi raccolti, per punti di vista (i disegni di Grottaglie fatti dagli studenti delle primarie), per suoni di particolari aree di Grottaglie, per foto odierne e ambientate nel passato, per video interviste.